Ieri sera si è scatenata  una tragedia a Farindola, in provincia di Pescara, dove una slavina ha investito un Hotel tra le montagne del Gran Sasso a 1200 m, sotterrandolo interamente sotto una coltre bianca.

All’interno dell’hotel vi erano attorno alle 35 persone tra cui alcuni bambini e ne sono già state estratte 3 grazie ai soccorritori.

hotel-slavina1

Ma come si è arrivati a tutto ciò? o meglio dire come si crea una slavina?

La creazione di una slavina si può dividere in 3 fasi distinte ognuna indispensabile per la creazione di questa macchina della morte

  1. la Prima fase si va a costituire dopo una lunga tormenta di neve o tante tormente una di seguito all’altra, così si vanno a creare degli strati di neve velocemente uno sopra all’altro che però non fanno in tempo a compattarsi e a creare un blocco unito perciò ci sono degli strati deboli di neve.
  2. Fattori naturali (terremoti) o umani (sciatori) provocano delle crepe sulla neve in questo modo la superficie nevosa si spacca separando gli strati che si erano creati in precedenza.
  3. il manto di neve si separa definitivamente e inizia a rotolare giù dal pendio della montagna prendendo sempre più velocità e inglobando tutto ciò che incontra durante la discesa come massi e alberi fino ad interi edifici come nel nostro caso.

C_2_infografica_1000106_0_image.jpg

Si poteva prevedere una catastrofe di questa portata?

La risposta è  no infatti si tratta di una tragica fatalità imprevedibile di cui il bollettino valanghe e il meteo non lasciava presagire nulla del genere.

Annunci