Per mia sfortuna o fortuna ebbi l’occasione, prima ancora di acquistare il libro, di guardarne il film tratto e ne rimasi molto colpito positivamente infatti trattava tematiche molto serie come la droga e il suicidio, realtà molto note purtroppo durante l’adolescenza.

Mesi dopo ebbi l’occasione di acquistare il libro casualmente in una libreria e scoprii con mia gioia  fosse epistolare così iniziai a leggere lettera dopo lettera, tutte scritte da Charlie (il protagonista) ad una persona che non conosce direttamente.

Durante il suo primo anno di liceo Charlie conosce Sam e Patrick con cui stringerà una fortissima amicizia e con i quali  riuscirà a passare anni molto difficili a causa di un terribile fatto accaduto quando  era ancora bambino.

Charlie viene paragonato ad un ragazzo da parete essendo molto timido e abituato nello stare sempre in disparte senza mai attirare attenzione su di sé ciò lo porterà ad avere molte difficoltà nell’approccio con i suoi coetanei.

 

Il libro ricevette pareri molto scostati tra di loro infatti molti lo considerarono un ottimo libro mentre altri lo affossarono per le tematiche troppo pesanti per un libro per ragazzi. Io penso sia un libro che vada assolutamente letto pur essendo molto triste in certe parti. Lo stile è molto scorrevole e semplice e ciò porta il lettore ad una lettura piuttosto veloce quando per goderselo a pieno bisognerebbe soffermarsi su ogni minima citazione, dalla musica al cinema alla letteratura.

“Ognuno di noi accetta l’amore che pensa di meritare.”   -tratto da noi siamo infinito

dove acquistare questo libro

Annunci